Pagine

sabato 5 luglio 2008

* # 2 Una settimana di mare, ottima compagnia e grandi mangiate


bilbolbul



22 giugno 2008 - Punta Morcone e Marina di Campo

Colazione con il Bil Bol Bul e poi abbiamo salpato l'ancora per dirigerci verso Punta Morcone;




durante il tragitto abbiamo incontrato due enormi pesci luna, che non sono riuscita a fotografare perché sono stati quasi travolti da un'altra barca a vela di persone un po' distratte (grrrr!), e delle berte che ci hanno affascinato con il loro elegante volo.
berta che spicca il volo

Arrivati a Morcone abbiamo fatto dei magnifici bagni, finalmente senza meduse, liberi di nuotare senza timore...
Morcone




Nel pomeriggio ci siamo diretti verso Marina di Campo e grazie a una leggera brezza abbiamo potuto navigare a vela per quasi un'ora.









Alle 18:30 eravamo a Marina di Campo dove, godendo di un dolcissimo tramonto rosa con Montecristo sullo sfondo, abbiamo cenato con una bella teglia di melanzane a barchetta e un'insalata di fagiolini conditi con mentuccia e aceto di vino.
Montecristo da Marina di Campo

23 giugno 2008 - Fetovaia e Marciana Marina

Intorno alle 9:30 ci siamo mossi per raggiungere la baia di Fetovaia.
occhiateQuesta baia è particolarmente bella: l'acqua è turchese grazie al fondale di sabbia candida, vi nuotano castagnole, boghe, salpe, saraghi, piccoli rombi e numerosissime occhiate, con cui Tullio ha familiarizzato distribuendo pezzettini di fette biscottate.
Tullio e le occhiateAnche la Mami ha fatto un lungo bagno.

Pranzo leggero e fresco con insalata di pomodorini e feta greca... in serata avevamo un invito a cena sulla barca di un amico di Tullio che ci aspettava a Marciana Marina, verso cui ci siamo diretti abbastanza per tempo, Sant'Andreavisto che ci sarebbero volute almeno un paio d'ore per arrivare, passando davanti alla bella baia di Sant'Andrea con le sue rocce levigate.

Arrivati a Marciana ci siamo ormeggiati ai pontili del Circolo Velico, in modo da fare rifornimento a terra di viveri freschi.
Restando in tema gastronomico, nel caso vi trovaste a Marciana vi segnalo i cantucci artigianali del Panificio da Giulietto, in viale Principe Amedeo n.24... FA-VO-LO-SI! soprattutto se bagnati con un ottimo Aleatico dell'Elba (anche questo graditissimo regalo di Tullio!).

Della cena non vi parlo perché in realtà non c'è stato nulla di rilevante da raccontare...

24 giugno 2008 - Golfo di Baratti


Golfo di Baratti e PopuloniaGrazie a un bel venticello da sud abbiamo deciso di fare una bella veleggiata e di andare verso Baratti, sulla costa, subito a nord di Piombino... tre ore di navigazione a vela, con vento prima al traverso e poi di bolina larga... sole pieno.... un vero piacere...
a circa 10 miglia da Baratti abbiamo incrociato un motoscafo della Capitaneria con al traino degli strani bidoni, accompagnata da due gommoni di cui uno della Polizia. Ci eravamo allontanati di circa un paio di miglia e abbiamo sentito un boato e una vibrazione pazzesca che dal bulbo si è trasmessa a tutta la barca!! Il nostro primo pensiero è stato "Abbiamo urtato qualcosa!" ma non c'era stato contraccolpo... ci siamo girati indietro e abbiamo visto un'enorme massa d'acqua schizzare in lontananza e abbiamo capito che la Capitaneria aveva fatto brillare in acqua quel "qualcosa di strano" che aveva a traino poco prima...
questo ha spiegato come mai in tutta la settimana non abbiamo incontrato nemmeno un delfino... se noi abbiamo avvertito la vibrazione così forte sulla deriva della barca immaginate i poveri cetacei come ne saranno stati spaventati... per non parlare di tutti i pesci che saranno morti....
Arrivati a Baratti ci siamo ormeggiati ad uno dei corpi morti della marina gestita da Jacopo e Marco, e trascorso il resto della giornata facendo una passeggiata nella vicina pineta, rondineosservando le rondini che svolazzavano tra le barche ormeggiate intorno a noi, e tentando di pescare... sotto la barca passavano dei bei pesciotti, e anche dei piccoli barracuda che andavano in coppia...
pesca e fotoAbbiamo passato qui la notte, e il buio più totale, rischiarato solo dalle luci che mettevano in risalto la Torre, ci ha regalato uno splendido cielo stellato.
Torre di Baratti

7 commenti:

thecatisonthetable ha detto...

Finalmente la foto del baobab della colazione...

Aspetto davvero interessante...

;-)

kix ha detto...

che bellezza (e che invidia)valeria!!! E' già troppo che sono "a secco" e comincio a star scomoda nella mia pelle umana...
E poi: tu lo dici a me, ma io mi incanto a guardare le tue foto, sono spettacolari!!!

Gallinavecchia ha detto...

Che dire... se vi venisse voglia di prendere a bordo ospiti paganti tipo Bed & breakfast overwater... fatemi un fischio! ;-)

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Cat oggi ci ho aggiunto anche il link alla ricetta...

@Kix la pelle si secca se non la immergi periodicamente nell'acqua marina... eheheh
le foto? merito del nuovo terzo occhio!

@Gallinavecchiaehm... in verità è proprio quello che facciamo... prendiamo a bordo ospiti paganti... overwater, ma anche underwater se vogliono...
ma niente bed & breakfast... solo pensione completa!

thecatisonthetable ha detto...

Mmmmitttticccaaaa!!!
Son tornata su questo post proprio perchè ci contavo!!! ;-)

Senti, ma... l'origine del nome?!

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Cat la ricetta è del "Talismano della Felicità" di Ada Boni, il libro di cucina punto di riferimento di tutte le cuciniere della mia famiglia; sul Talismano la torta è chiamata così, ma facendo una ricerca ho scoperto una cosa e l'ho trovata così carina che ci faccio un post... oggi lo scrivo...
sbaciuz...

thecatisonthetable ha detto...

Il Talismano gira pure per casa mia... c'erano dubbi?! ;-)