Pagine

mercoledì 16 gennaio 2008

* Pane per i nostri... dentoni!

Da quando abbiamo cominciato a scrivere questo diario ci si è aperto un mondo sconosciuto, quello dei blogger... Girellando per la rete ne abbiamo trovati diversi davvero belli.
Alcuni, ancora pochi, li abbiamo anche linkati.
Che parlano di vita in mare uno o due (forse non abbiamo saputo cercare!), e non ci hanno entusiasmato, ma di cucina ...un mucchio! Tra questi ultimi non saprei dire ancora quale sia il nostro preferito, ma in più d'uno abbiamo trovato una ricetta per fare il pane senza impastare!

Qui sulla Filibusta il pane lo abbiamo fatto già diverse volte, con dei discreti risultati (la foto qui sotto lo dimostra), il primo pane infornato a bordo della Filibustama ancora non abbiamo trovato la ricetta ideale, perché non ci sono le condizioni ottimali per la lievitazione e nonostante il magnifico aspetto si sentiva sempre un po' il retrogusto del lievito.
Allora oggi abbiamo voluto provare questa variante, che necessita 24 ore di lievitazione, ma non si impasta.

La ricetta l'abbiamo presa qui, ma il procedimento fotografato passo passo da Miciapallina, insieme ai suoi suggerimenti, ci hanno aiutato notevolmente (grazie Micia!).

E...tahdannn... ecco il pane, il pane senza impastorisultato di metà della dose indicata nella ricetta.

Profumo magnifico... io ho assaggiato il cantuccio che si vede tagliato nella foto e il Capitano gli ha dato un pizzicotto.... BUONISSIMO... forse giusto un pochino di sale in più la prossima volta!
Scappo, se no il Capitano a furia di pizzicottare se lo mangia tutto!

2 commenti:

miciapallina ha detto...

E bravi!!!
Io in barca non ci vivo.... ma le barche le conosco bene!
Quindi per me voi due siete "perfetti"!!!
Avete tutta la mia amirazione ed il mio affetto.
Valeria bella mia..... quando tu sorridi il sole sorride.
Nella situazione pessima in cui siamo tutti l'unica cosa che possiamo fare è essere onesti e sinceri.
Uno per uno....
Ognuno per quello che può.
Creando delle piccole bolle di amore e luce..... e più bolle craiamo più ossigeniamo la nostra terra!
Dove volete andarvene?
Non ci sarebbe uno spazietto anche per due gattoni vecchi e stanchi?

nasinasi ronronanti

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

Eh Micia, perfetti non lo siamo, ma cerchiamo di sorridere sempre, di essere chiari e trasparenti, come dici tu... anche quando quello che vediamo e sentiamo intorno a noi ci fa inorridire.
Dove ce ne vogliamo andare?
Alle Canarie, tanto per cominciare, già potrebbe andare bene... lì c'è il caldo, che sia io che Marco non disdegnamo affatto...poi, forse, se NON tutto il mondo è paese, speriamo di trovare delle condizioni di vita migliori...
Per tutti gli A-MICI a bordo ci sarà sempre posto...
ma tanto c'è tempo prima che possiamo pensare di salpare per altri lidi...
per ora stiamo qui...
e continuiamo a sorridere, :o)