Pagine

venerdì 12 giugno 2009

* Andiamo a cogliere le Ciliegie!!!


Ultimamente siamo riusciti ad entrare in un G.A.S., e sottolineo il "siamo riusciti", perché spesso ci sono lunghe liste d'attesa, visto che il numero dei soci/partecipanti, per ovvie ragioni logistiche e organzzative, deve essere limitato.
Cosa sono i G.A.S.? Fose qualcuno di voi se lo chederà... sono Gruppi di Acquisto Solidale che ricercano e acquistano frutta, verdura, latticini, carni, pane e altri prodotti da piccoli produttori locali che siano rispettosi della persona e dell'ambiente.
Facendo parte di questo gruppo abbiamo ricevuto una mail che diffondeva la notizia di una interessantissima iniziativa che vogliamo segnalare:

L’Azienda Agricola Biologica Pasquini
di Tosi - Reggello (FI) è a conduzione familiare, è situata alle pendici della Foresta di Vallombrosa, vicino a Firenze. I campi che la caratterizzano sono costellati da alberi da frutta!
Susini, meli, peri, fichi, noci e noccioli, piante di castagno, un unico diospero e 150 ciliegi. Sono piante che son state liberate dai pruni che crescevano incolti, soffocando luce e respiro ai rami. Dal 2003 vengono lasciate spontaneamente produrre, nel rispetto totale dell’agricoltura biologica.

La natura ha un andamento ciclico e quest’anno la frutta abbonda sugli alberi, in quanto lo scorso 2008 la produzione è stata scarsissima. A breve le piante saranno tinte di vermiglio pronte ad offrire le dolcissime ciliegie. Sarà poi il turno delle susine: claudie verdi, mirabolano o goccia d’oro, piccole e piene di gusto.

Al fine di assecondare questa generosità è nata l’idea di proporre una serie di giornate aperte a coloro che desiderano andare a cogliere direttamente dalla pianta il proprio quantitativo di frutta.
L’iniziativa è stata pensata per le famiglie con bambini, in quanto la realtà della grande distribuzione confonde l’intelligenza dei più piccoli, i quali credono che le ciliegie vengano coltivate nelle vaschette di plastica blu! Ma in realtà è estesa a chiunque abbia voglia di passare una giornata all’aperto.

E’ prevista una breve e semplice parte didattica, ideata per i bambini, in cui verranno spiegate le modalità ed i tempi di maturazione della frutta. Si parlerà della coltivazione biologica e si risponderà a curiosità e domande.
Sarà inoltre dimostrato come deve avvenire la raccolta, in quanto è molto importante evitare di penalizzare la pianta che, nel caso, non riuscirebbe più a produrre il frutto nel tratto danneggiato.

L’Azienda distribuirà cestini di vimini e lascerà in totale autonomia gli ospiti a condurre la propria raccolta, con prevedibili scorpacciate dall’albero.

La frutta che si desidera portare a casa, sarà poi pesata al fresco, nei locali del magazzino e riposta nelle cassette di legno o in sacchetti di carta alimentare.

Chi lo desidera potrà attardarsi a consumare un proprio pranzo al sacco o fare due passi per i campi.

Gli appuntamenti saranno ogni sabato e domenica a partire dal 7 Giugno sino al 26 Luglio.
Gli orari previsti due volte al giorno alle 10 del mattino e alle 17.30 del pomeriggio.
Il costo dell’iniziativa è di 10 euro per ogni adulto e 5 per ogni bambino, eccetto i piccoli al di sotto degli 8 anni che non pagano.

Per raggiungere l’Azienda è necessario arrivare a Pontassieve e proseguire in direzione Consuma, seguendo poi le indicazioni Pelago/Tosi. In alternativa si può uscire dall’autostrada Firenze/Roma ad Incisa e ritornare in direzione Firenze per svoltare all’indicazione Vallombrosa dopo S.Ellero.

Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare, dopo le ore 17.30, al 340/3147925 dal lunedì al venerdì, vi risponderà Elga.
--
Azienda agricola biologica Pasquini
Via Milanesi 49 Podere Porcile
50060 Tosi - Reggello (Fi)
aziendaagricolapasquini@gmail.com

Io vorrei tanto andarci, ma credo che la mia resistenza fisica, soprattutto al caldo sia minima, tuttavia un pensierino ce lo stiamo facendo, chissà che non ci si incontri!

13 commenti:

Mammagiramondo. ha detto...

Ciao carissima grazie per l'interessantissima iniziativa tra l'altro non lontano da noi. Conosco benissimo quelle zone! Mi sembra una cosa davvero carina. In Trentino fanno una cosa analoga con le mele, davvero bella!
Sabato partiamo per una settimana e poi altre due a Luglio ma se percaso decidete di andare fammelo sapere, potremmo riuscire a farci un salto!!
E tu come stai? Un bacione e a presto!

Belva ha detto...

che dire se non........buoneeeee!!! :-)
DA piccolo andavo sempre a rubar...ehm ad accettare la generosità dei contadini locali e la verità è che mangiate sull'albero hanno tutt'altro sapore!


P.S.=quanto mi mancano le mie Pugliesi (Conversano o Turi le migliori...)

Tullio R-1 ha detto...

Fa troppo caldo, riposati e programma di andarci col tuo pesciolino il prossimo anno; se glie lo proporrai è capace che ci venga anche Kix. Bacioni e ... Champagne per giovedì !
Bacioni Tullio.

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@ Mammagiramondo sapevo che questa cosa ti avrebbe colpita, in realtà l'ho scritta pensando proprio a te e al tuo topino, che però di certo lo sa che le ciliegie crescono sugli alberi e non nelle vaschette blu! Io non sono sicura di poterci andare, ma nel caso ti avviso di certo!
In complesso sto bene, un po' di acciacchi al collo (probabilmente un fatto di postura), ma bene!

@ Belva ahahaha anche il Capitano faceva la stessa cosa, alleggeriva gli alberi dei dintorni di casa sua, finché un giorno un contadino non ha preso lui e i suoi amici a schioppettate caricate a sale! Loro negavano sempre la malefatta, ma le macchie sulla faccia erano la peggior denuncia!
Mi fa tanto pensare a Simpatiche canaglie!

@ Tullio mi sa che hai ragione, rischio di portar via invece che le ciliegie due piedi gonfi come cocomeri! Rimanderò, e l'idea di coinvolgere Kix è buona visto che la prossima estate sarà corredata anche lei di un frugoletto!
Grazie degli auguri, sei primo in assoluto!!!

blucobalto ha detto...

piacerebbe anche a me, ma mi sà, che dovrei rinunciarci...sempre per un problema di resistenza fisica!
che buone le ciliegie e che bel colore....
davvero una bella iniziativa, peccato che qui ne organizzino una ogni millennio...
vi abbraccio e bacio al pancino
:*

erika

Gallinavecchia ha detto...

Ottima idea!
Grazie della segnalazione, mi sembra un'idea carina non solo per procurarsi della frutta in modo sano ed educativo ma anche per passare una giornata d'estate. Mi sa proprio che un salto ce lo faremo :)

baci a te e alla delfina

enza ha detto...

ragazzi quanto mi siete mancati e ogni post èuna scoperta.
per me è lontano e poi io sarei una quartipanzona ormai, vabbè ci andremo con i piccoletti l'anno prossimo.

Baol ha detto...

Ciao ragazzi!!!

blucobalto ha detto...

Auguri di cuore anche a te!
Buon compleanno!!!
Ti abbraccio forte...

Robertina ha detto...

Ciao Valeria ciao Marco, è la prima volta che vi leggo ma mi a vete trasmesso allegria, complimenti per la scelta di vita. Anche la nostra piccola famigliola stà per entrare in un G.A.S. Casualità abbiamo trovato ieri sera in una sagra paesana, un gruppo che ci ha accettato! presto farò un post informativo per chi come noi vorrebbe farne parte. grazie anche per le info Ciliegie & Co. Veniteci a trovare sul nostro blog:dallaaallas.blogspot.com a presto navigatori!!!

Carmine Volpe ha detto...

una gran bella iniziativa anche perche permette di fare vedere ai bambini che le ciliegie arrivano dall'albero

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@ erika queste iniziative in Toscana fioccano, è uno dei motivi per cui amo tanto questa regione... anche io rinuncio, mi stanco subito, poi col caldo non ne parliamo...
un abbraccione a te e grazie per gli auguri...

@ Gallina mi sa che non è tanto distante da casa tua, io ci andrei anche solo per fare le foto a chi coglie le ciliegie e ai bimbi con il muso rosso!

@ enza andarci con i pargoli l'anno prossimo mi sembra un'ottima idea... speriamo che gli alberi siano di nuovo carichi per noi...
Come va? è finito il tempo di riposo forzato?

@ Baol ciao!! finito il master? si torna a casa da Oceano?

@ Robertina innanzitutto benvenuta! vengo subito a visitare il tuo blog... a presto!

@ Carmine visto? e magari se ci sono anche delle galline e delle mucche in questa tenuta, possono imparare che le prime non hanno sei cosce, come nelle vaschette del supermercato, e le seconde sono belle grandi e mungendole non viene fuori un Futtolo!

Mammagiramondo. ha detto...

Non avevo letto la risposta al mio commento sei davvero un tesoro. eh si che Aj lo sa bene quadno capita l'occasione si fa delle scorpacciate dagli alberi insieme a Babbogiramondo!! Un bacio grosso alla delfina, le ultime settimane sono un po' faticose ma il pensiero del momento che si avvicina emozionante vero? (Anche se a volte a me faceva anche un po' paura. Io ho partorito alla 41° settimana e mi ricordo che pensavo. "Stanotte potrei partorire, bene, non ce la faccio più ad andare 80 volte al bagno e dovermi fermare in tutti i bagni deinegozi per strada ogni 10 minuti (quanto shoppinh però :)).
Poi dopo 10 minuti ci ripensavbo. "No dai ancora un altro giorno che ho paura :).
Poi tutto passa in un attimo e sarà il giorno più bello della tua vita!