Pagine

giovedì 2 aprile 2009

* in attesa, pensando ai delfini...

In questi giorni un mio zio mi ha segnalato questo video, come tutti sa della mia passione per i cetacei.
In attesa di trovare il tempo di raccontarvi il nostro viaggio terrestre voglio condividerlo con voi...



lo stesso gioco che fanno questi delfini abbiamo avuto la fortuna di vederlo dal vivo fatto dai beluga che erano all'acquario di Valencia, dei bellissimi, ma tristi, beluga chiusi in una vasca troppo piccola per loro, che guardavano mestamente attraverso la grata che li divideva dalle otarie...

7 commenti:

Viviana B. ha detto...

Tesora mia, non riesco a vedere il video... peccato!
Ma sono certa che si tratti di giochi acquatici meravigliosi. Gli animali sanno stupirci in positivo. Gli uomini, invece, riescono a stupirmi solo in negativo...

iLa ha detto...

Incredibile la loro fantasia ed intelligenza! Come vorrei conoscerli meglio.
A voi buon viaggio terrestre!

Luciano ha detto...

Un vero peccato rinchiudere questi bellissimi e simpatici animali...
Ciao

Baol ha detto...

Un abbraccio :)

Belva ha detto...

Storia davvero accaduta...Un uomo che si è avvicinato al vetro della vasca dove un piccolo delfino lo guarda incuriosito...l'uomo (simpatico) che fuma, pensa bene di "sbuffare" una nuvola di fumo verso il delfino. Il delfino, di tutta risposta, nuota verso la mamma, prende da lei un pò di latte, torna al vetro, verso l'uomo, e gli "spruzza" una nuvola di latte....io avrei pianto se avessi visto una roba del genere!!

:-)

P.s.= lo so che te l'avevo già detta ma scritta qui fa più figo! :-p
Saluti a tutti e due e mezzo!

Gunther ha detto...

bello il commento di belva, bellissimo; mi paice saperli liberi e contenti

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@ Viviana che ne parliamo a fare.. sappiamo bene che tra gli animali, noi siamo i peggiori... peccato che tu non riesca a vedere il video, è molto bello...

@ iLa i cetacei sono esseri straordinari, incontrandoli in libertà ci si rende conto ancora di più di quanto siano speciali...
il viaggio terrestre lo abbiamo fatto dove sei stata anche tu di recente... e lì davvero la primavera è già sbocciata in pieno.

@ Luciano hai ragione, un vero peccato; loro hanno bisogno di grandi spazi, non sono come i piccoli pesci... sono tristissimi da vedere rinchiusi in quelle piccole vasche, così come sono tristissimi pinguini, foche, otarie, trichechi... va bene la didattica, ma secondo me ci sono altri modi per farli conoscere ai bambini...


@ Baol a te, un abbraccio marino, e non dico oceanico per non essere fraintesa ;o)

@ Belva sì, è più figo, ma soprattutto ora la conoscono molte più persone!

@ Gunther sono d'accordo, liberi è molto meglio, e di sicuro nonostante i numerosi pericoli che corrono in mare aperto, sono più felici.