Pagine

martedì 25 marzo 2008

* e te pareva! il weekend di Pasqua e la legge di Murphy

Premessa...
dovevamo andare all'Elba, dove ci avrebbe aspettato una bella famiglia di Torino, per un piacevole fine settimana in barca a vela... mi sa che loro hanno avuto un tempo migliore del nostro, insieme ai Valdostani... ci consola il fatto che quando ci vedremo, il tempo sarà senz'altro più bello...
Venerdì: il libeccio è montato verso l'ora di pranzo...piano piano, fino ad arrivare a 30 nodi, più o meno costanti, crescendo in serata fino a 35 con raffiche sopra i 46!
Insieme al vento pioggia mista a sabbia e sale... la Filibusta nera e salata... ogni tanto veniva inclinata dal vento... insomma abbiamo ballato tutta la notte, dormendo a tratti.
Sabato: cielo nuvoloso e il vento un po' attenuato, ma sempre sui 25 nodi. Le condizioni sono andate migliorando, ma in ogni caso il tempo è rimasto perturbato e le temperature basse.
Visto che il libeccio era un po' diminuito, mantenendosi tra i 15 e i 25 nodi, in serata siamo andati a cena a casa di Luciano e Sonia del Créme Caravelle, per un vermicello alle vongole veraci, che poi si è trasformato in pennette alle zucchine e zafferano, visto che le vongole erano rimaste nel frigo del Créme Caravelle, dove avevano passato la notte di venerdì viste le condizioni meteo....
Anche noi abbiamo contribuito alla cena con una bella pizza di scarole... perché anche se c'è libeccio sulla Filibusta si continua a spignattare, e si fa anche il pane...
In serata il vento è rimontato, non ne voleva sapere di smettere... Eolo stavolta si deve essere arrabbiato proprio tanto...
Domenica: nuvole e pioggia ma niente vento, finalmente. Pranzo con la famiglia di Marco a Migliarino, dove Silvia, la sorella di Marco, e suo marito Stefano hanno un ristorante sulla spiaggia, il Casafòra... nonostante la pioggia abbia cercato di rendere triste la giornata, la cucina di Stefano e la dolce, simpatica e divertente pazzaria di Silvia, nonché l'allegria dei genitori di Marco, ci hanno permesso di passare una bella domenica di Pasqua, e non mi hanno fatto rimpiangere troppo la tavolata di 23 persone e i sartù di riso di casa mia (ciao Mamma!). Nel pomeriggio sempre pioggia, pioggia, pioggia...
Lunedì: durante la notte Eolo ha dato un'altra sventolata di 30 nodi di ponente... tanto per ricordarci che esiste... alle sette abbiamo sentito la pioggia battere sulla coperta... bisognava andare a mollare il tender che la sera prima avevamo tirato fuori dall'acqua, riempendosi poteva diventare troppo pesante... ci sono andata io, approfittando di un momento di mollana... il tempo di rimetterlo in acqua e di girarmi un secondo, e il vento l'ha mandato oltre la prua... dovevo portarlo più indietro, verso poppa, ma la boa della barca accanto alla nostra rendeva difficile l'operazione... in quel momento è venuta giù una bella scaricata di grandine!!!
ohhhh ma siamo al 25 al marzoooo... che è sto freddoooo!!!!...
insomma, con un po' di fatica sono riuscita ad portare il tender a più verso la poppa e sono tornata grondante sottocoperta... invidiando il Capitano che era rimasto al calduccio sotto il piumone... ma mi toccava andare fuori, ci va sempre lui....
Poi per fortuna la pioggia ha smesso, è rimasto solo un venticello gelido da nord est... siamo andati a pranzare dai genitori di Marco, e poco ci è mancato che rifacessimo l'albero di natale e che invece della schiacciata pisana di Pasqua, mangiassimo il panettone, vista la temperatura esterna!
il Capitano fa le porzioni




Martedì: e te pareva..... ecco il SOLE!!!! talmente caldo che abbiamo apparecchiato fuori.... (vedi legge di Murphy)

...e noi aspettiamo fiduciosi e pazienti che la Primavera arrivi...

12 commenti:

AndreA ha detto...

Noi per attendere la si attende, ma speriamo che non ci faccia aspettare troppo!!!
Insomma, non abbiamo "Tempo" da perdere!!! :-D

Un abbraccio!!
Buona giornata! ;-)

Viviana B. ha detto...

He! He! He! La Legge di Murphy! "Se qualcosa può andar male, lo farà"... Dai, però è bello avere delle certezze nella vita, no?!
A Como sabato mattina c'era 1 grado, a Saronno la domenica di Pasqua pioveva mentre a Como ha addirittura nevicato!
Mi spiace per il vostro fine settimana di pioggia e di Eolo incavolato, ma rientra tutto nella forse meno celebre, ma altrettanto azzeccata, Legge di Gumperson: "La probabilità che qualcosa accada è inversamente proporzionale alla sua desiderabilità"...
Un bacetto consolatorio! :-*

annaB-1 ha detto...

"storta và diritta vene, sempe storta nun pò hi, spisso o male porta u bene pò tardà ma addà venì", anche nonna ieri mattina cantava questo ritornello. bacetti

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Bravo AndreA! ben detto... eheheh

@Viviana mi sa che la legge di Gumperson era prprio quella del caso nostro!
:o)

@Mami saggezza popolare... devo scrivermelo questo e attaccarlo da qualche parte qui sulla Filibusta.. sempre che il Capitano sia d'accordo!... ma credo di si
bacetti

shortfin ha detto...

Ehi, fatemi sapere quando passate dalle parti romagnole, che mi auto-invito in barca.

Quello delle "Storie di Mare"

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Shortfin, dalle tue parti la Filibusta ci è passata nel suo trasferimento da Venezia a Livorno... due, anzi oramai quasi tre, anni fa... il viaggio è lungo, ma chissà che non ci ricapiti... in quel caso sei precettato, ma attento! Valeria ti subisserà di domande... è cetaceodipendente... ma anche con le altre creature marine non scherza!

enza ha detto...

noooo e io dopo esermi letta tutto il racconto vedo la schiacciata pisana di pasqua lo credo un link e ci clicco sopra....non è giustoooo....cattiviiiii.
mo racconti tutto, anzi ti perdono solo per la storia del tender io avrei stanato il capitano :D

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Enza hai ragione! ma il procedimento per la schiacciata pisana è piuttosto lungo e complesso, io non l'ho mai fatta, sono salernitana e vivo qui da soli 2 anni, posso darti la mia ricetta della pastiera, ma tu ne hai già una ottima! Quella che abbiamo mangiato da mia suocera era comprata, ed è stata servita con vin santo e cioccolato fuso. Linko comunque la pagina dove c'è una ricetta originale di una toscana doc e una leggermente modificata!
Quando leggerai il procedimento vedrai che qui in barca non è proponibile... al pane ci arrivo, ma la schiacciata non mi azzardo...

maryann ha detto...

qui a salerno il tempo è stato praticamente uguale samoa... e continua a piovere piovere... non se ne può più!

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Maryann a chi lo dici!! anche qui piove ininterrottamente da ieri sera, e stanotte ha grandinato violentemente... pensa poi che sottocoperta i suoni arrivano amplificati e immagina l'effetto!
ma finirà prima o poi eh!!! DEVE... basta mo'! e invece lunedì sono previsti altri 25 nodi di libeccio... si ballerà di nuovo...
ma come si dice... hai voluto la bicicletta? e mo' pedala!

miciapallina ha detto...

E Già!
Leggendo voi ho pensato a noi!
Abbiamo avuto un freddo assurdo, ha piovutoper quasi tutto il tempo, e se non pioveva tirava vento!
Il viaggio di ritorno (CAgliari GolfoAranci) le due motine hanno incontrato, una mezza tromba d'aria, la neve e ben due grandinate..... in più la bimab nostra ha anche rotto i freni!
Per fortuna il nostro traghetto per Civitavecchia è partito.... i due prima hanno avuto problemi!!!
Vabbe!
Siamo tornati!
Adesso appena il mio Grande Capo in ufficio mi lascia respirare inizio a raccontarvi tutto quello che abbiamo "mangiato"!!!!
nasinasi....

p.s. ho letto che hai pluripanificato!!!!
Che bello!
Il Pane contagio prosegue!!!

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Micia che bellezza risentire la tua voce qui! accidenti, ho sperato che voi foste più fortunati con il tempo... peccato davvero...
il pane? è diventato una droga... praticamente non lo compro più, e oggi mi chiedevo come farò quando avrò la gente a bordo e navigheremo di più... non credo che la lievitazione venga bene con l'andare di bolina!...