Pagine

mercoledì 19 marzo 2008

* brevi attimi di trepidazione...

Quando domenica abbiamo acceso il motore per incamminarci fuori dall'Arno e fare rotta verso Livorno, il Capitano si è accorto che la lancetta del contagiri del motore rimaneva immobile... segno inequivocabile del fatto che l'alternatore aveva qualche problema, ma una volta accertato che non rischiava di prendere fuoco, ha deciso che quello non era il momento per indagare quale fosse, il problema.Dovete sapere che questo alternatore, nuovo di pacca, perché cambiato l'anno scorso, super marino e tecnologicamente avanzato (...almeno così dicevano) ha cominciato a fracassare i cabasisi da subito... prima bruciava le cinghie, poi si è dovuta aggiungere una puleggia, poi gli si è dovuto mettere un regolatore... insomma per dirla alla napoletana ha cominciato a caccià nu' sacc' e' difiett'...  ultimo il contagiri a zero!
Dunque sistematici all'ormeggio il desiderio di frullarlo in mare era forte... poi l'avremmo comunque smaltito nel modo opportuno, e il desiderio di buttarlo ai pesci ci ha preso, seguito da un sonoro mavvaffa....
Tuttavia ha prevalso il buon senso e si è cercato il problema... non riuscendo a venirne a capo è stato smontato e portato da un sedicente elettrauto che, dopo un giorno di prove al banco, non ci ha capito un bel niente: mentre il sedicente spiegava al Capitano la morte dell'alternatore, lui, il Capitano e non il sedicente, ha notato un particolare... si era semplicemente bruciato un fusibile nascosto nel regolatore! Il sedicente, palesemente imbarazzato si è fatto liquidare con un onere di ben 5 euro, non tanto per la giornata di lavoro quanto per la figura di merda!
Anche il Capitano però si è assegnato un meno, ...bastava vedere il fusibile un po' prima...
Ora l'alternatore è di nuovo al suo posto e funziona a dovere...
Capirete... essendo alla boa, se non c'è sole né vento, pannelli solari e eolico non servono a niente... si deve accendere il motore per ricaricare le batterie almeno una volta ogni due giorni, ma senza l'alternatore ... ne avremmo dovuto comprare uno nuovo... dopo solo un anno...
tutto è bene quel che finisce bene, anche se l'affidabilità del nostro gadget high tech è sotto stretta osservazione! alternatore avvisato mezzo salvato ...la prossima volta finisce nel magazzino grande...

18 commenti:

Viviana B. ha detto...

He! He! He! Che noia quando i pargoli hi tech fanno i capricci!
Capisco benissimo il mavvaffa ed il desiderio di frullarlo a mare!
Dai, che tutto si è risolto per il meglio: alternatore salvo e sotto stretta sorveglianza, sedicente liquidato alla svelta (con figura di m. e limitato esborso), giornata salvata!
Buona giornata e buona Pasqua!

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Viviana :o) buona giornata anche a te... e passa una bella Pasqua, peccato che il tempo farà i capricci

Sere ha detto...

Fortuna che è andato tutto bene!!!
Bentornati a bordo!!!
Bacino!

fiordisale ha detto...

ehi filibustieri, auguri cioccolatosi e organizzatevi l'ombrello, mi raccomando!
fiordisale

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Sere la fortuna è che il Capitano è proprio bravo... riesce (quasi) sempre a porre rimedio a tutto...
un bacione a te

@fiordisale siamo già alle prese con un bel libeccio sostenuto che minaccia di rinforzare stanotte... quando sarà passato anche se pioverà ci sembrerà bello...
magari nel frattempo seguo il tuo sggerimento e ciccolato una bella torta!
auguri a te :o)

fiordisale ha detto...

valeria mi sa che il vento anziché calare, rinforzerà.
Qua hanno dato un apposito allarme meteo, sarà che siamo pieni zeppi di nagiganti della domenica, e dover correre per una settimana appresso ai naufraghi non dev'esere simpatico. mica sono tutti in gamba come voi!
abbracci cioccolatosi
fiordisale

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

ehhhh esagerata...diciamo che siamo prudenti e attenti... e ogni volta speriamo che l'ormeggio tenga e che non molli nessuna barca sopravvento a noi! venerdì thriller!

enza ha detto...

fiordisale alla rescue della capitaneria di porto c'è un ragazzone simpatico che sotto mentite spoglie è anche mio cugino.
buon sangue marinaro non mente!
ehi, ho girellato un pò da queste parti, ma siete tostissimi!
posso dirvi un segreto?
la mia bisnonna era la guardiana del faro di marettimo (va bene come curriculum?) ;)
auguriiii

fiordisale ha detto...

Enza un FARO???
wow! ma tu lo sai che quello è il sogno della mia vita? tu pensa che meraviglia stare su un faro, magari su un'isola.
non ci posso pensare.
posso ereditare il faro di tua nonna?
poi per quello che riguarda il giovanotto in capitaneria, cosa fai, me lo incarti o lo inscatoli per non stropicciarmelo?
:-O

fiordisale ha detto...

eh Valeria, detto fatto, ho messo il naso fuori dall'ufficio e a momenti il vento (gelidissimo) mi ha portato via!

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Enza, un faro a marettimo! lo dicevo tempo fa a Giovanna di Caramelle non ne voglio più, che se non vivessi in barca mi piacerebbe vivere su un'isola, in un faro poi! e non ne hai di memorie della tua bisnonna? cavolo a quei tempi doveva essere dura...
direi che come curriculum va più che bene, anzi sei sovradimensionata (prima di questa vita, quando cercavo lavoro me lo sono sentito dire spesso ...)
divago... fiordisale mi hai contagiato con la sua fiumediparolità
qui gli strumenti segnano trenta nodi con punte di 42 sotto raffica... si balla, e noi ci facciamo un thè...

enza ha detto...

attenti alle tazze!
purtroppo l'unica memoria storica rimastami è quella di mia nonna ma adesso con la testa naviga felice e beata in un limbo tutto suo.
comunque continuando con l'albero genalogico direi che sto a posto.
un nonno motorista navale, due cugini da parte di madre proprietari di corallare, un pescatore, un sergente di marina, una guardiana di faro.
comunque a marettimo nei primi anni del novecento (eh si il di lei figlio ovvero mio nonno era classe 1912) non è che si dovesse stare benissimo.
ora è isola da uip ma io non ci vado da quando avevo 5 anni e ancora me lo ricordo.
i parenti di mia madre avevano delle casette proprio davanti al porticciolo peschereccio, sulla strada per il cimitero e dormivamo in sacco a pelo su materassini di gomma. adesso mi dicono che quelle case le hanno ristrutturate e sono bellissime, ovviamente se dovessi ricomprare anche un pezzo di quella memoria storica lì non basterebbe sposare il figlio di berlusconi :)

certo che se ballate pur stando a ridosso deve essere parecchio forte.
il libeccio lo conosco poco, ma lo scirocco lo odiooooo

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Enza ti dico solo che 42 nodi di vento sono pari a circa 80 km orari...

AndreA ha detto...

Ma si, meno male che avete risolto.... ;-)

Un abbraccio, Buona Pasqua.... :-)

maryann ha detto...

ora che ho il tuo lnk non mancherò di passare di quà! che bello e che invidia! adoro il mare e viverlo come fate voi deve essree un sogno! maryann

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@AndreA, anche se in ritardo, buona Pasqua anche a te!

@Maryann benvenuta a bordo! si, la nostra vita ci piace... quando tira il libeccio a 40 nodi un po' meno, ma tanto poi passa...
sono contenta che anche tu vieni a trovarmi ogni tanto, soprattutto ora che non avrò più tanto tempo per passare al Giornale...
un abbraccione :o)

Viviana B. ha detto...

Pasqua ha nevicato! Poco, grazie al cielo, portata dal vento per lo più, ma sembrava più Natale che Pasqua, dal punto di vista meteo...
A voi com'è andata?
Un abbraccio grande da Como, col miraggio di sole&mare... ;-)

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Viviana ciao! qui pioggia, grandine, ogni tanto il sole ha fatto capolino, ma con venti freddi e a volte fortissimi... altro che primavera... ieri a pranzo da mia suocera ci voleva il panettone!