Pagine

lunedì 28 gennaio 2008

* Andiamo in terra...

Domani portiamo la Filibusta in cantiere, a Marina di Pisa. Ha bisogno di un po' di lavoretti ordinari e straordinari...
In genere rimaniamo a bordo anche quando la barca è alata (sul trespolo, per intenderci). E' un po' complicato perché il wc non si può usare e bisogna organizzarsi con gli scarichi dei lavandini che di solito scaricano a mare, ma quando si è per aria è meglio avere un bel bidone sotto!
Però... c'è un però... di solito questo avviene in primavera, quando fa più caldo... l'anno scorso per esempio siamo stati in terra circa 15 giorni ed era maggio.
Stavolta, oltre al limite dovuto alla temperatura esterna (decisamente più bassa che a maggio!), ci sono dei lavori più impegnativi da fare... tipo disalberare e rifare il sartiame (aiuto!), per cui abbiamo dovuto arrenderci e trovare, nostro malgrado, una soluzione "terrestre", con mura, tetto e terra tutt'intorno...
Una casina piccola, sesta porzione piano terra di una villetta anni '70, con tanto di rivestimento esterno a mattonelline marroni! Secondo voi ci può mai piacere??? NO, certo, ma ce la facciamo piacere a forza, solo perché è per un mese e per la Filibusta.
Dunque domani si trasloca, ma racconteremo (è una minaccia?) man mano come andranno le cose.

2 commenti:

Sere ha detto...

Quando ci vuole, ci vuole! Purtroppo anche i migliori "la filibusta" ogni tanto hanno bisogno di restyling!!! Son proprio curiosa di vedere come passerete questo mese, soprattutto senza esser cullati dalle onde anche alla notte! ;)
Un bacio..

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

@Sere pensa a noi intensamente che qua le cose sono dure ... appena avrò un attimo di tempo scriverò un post per raccontare l'atterraggio... intanto ti dico solo che la Filibusta ci manca tantissimo, come pure il dondolio delle onde... sniff